L’alimentazione

Scritto da
  • 14 anni fà

LA DIGESTIONE

Le sostanze contenute nel cibo sono solubili e vengono assorbite dal nostro organismo mediante la digestione. Durante la digestione gli enzimi dividono le proteine in singoli amminoacidi. Nella bocca per mezzo della saliva vengono demoliti gli amidi cotti(pane),nello stomaco il succo gastrico compie la stessa funzione sulle proteine. Nell’intestino tenue vengono separati tra di loro glucidi, lipidi e protidi. La digestione può durare da un minimo di 1-2 ore a un massimo di 4-5 ore. L’intestino tenue è formato dai villi che assorbono le sostanze nutritive e le passano o nei capillari sanguigni o nel sistema linfatico e vengono poi distribuite a tutte le cellule dell’organismo. Ogni cellula incamera le sostanze semplici e con esse ricostruisce quelle complesse.

LA MALNUTRIZIONE

Esistono due tipi di malnutrizione:
1) La malnutrizione per eccesso o supernutrizione è diffusa soprattutto nei paesi ricchi ed è dovuta a una scarsa educazione alimentare unita a un’ampia disponibilità di alimenti.
2) La malnutrizione per squilibrio:in questo caso la persona assume una giusta quantità di alimenti, ma i principi nutritivi in essi contenuti non sono equilibrati, perché alcuni sono troppo abbondanti altri troppo secchi. Anche se la persona è apparentemente ben nutrita, risente ugualmente di danni all’organismo per la scarsità di alcune sostanze necessarie. Si verifica, in particolare,in chi è costretto a sfamarsi con un solo alimento. La carenza di vitamine può portare diverse malattie, per esempio la carenza di vitamina A che può provocare la cheratomalcia, che nei casi più gravi può portare alla cecità.

LA DENUTRIZIONE

“Denutrito” è l’individuo che soffre la vera fame, perché non dispone di una sufficiente quantità di cibo. Questo è lo squilibrio alimentare più grave, perché non viene soddisfatto il fabbisogno minimo di calorie.
Negli adulti gli effetti visibili della denutrizione sono il dimagrimento,
l’astenia, una minore efficienza fisica e psichica.
Nei bambini le manifestazioni della denutrizione sono più drammatiche e possono culminare in gravissime malattie.

Categorie del Post:
Consigli Alimentari