Perdere peso rapidamente con la dieta tisanoreica

Scritto da

Cosa si intende per dieta tisanoreica

La dieta tisanoreica di cui si sente spesso parlare attualmente è stata ideata da l’Italiano Gianluca Mech erede di una tradizione erboristica plurisecolare, che prevede ed integra l’uso delle tisane e dei prodotti tisanoreici (decotti, integratori ecc.) per perdere peso. La dieta tisanoreica ha una durata che va dai 20 ai 40 giorni in base a quanti chili si desidera perdere. E’ suddivisa in tre diverse fasi o semplicemente può essere integrata per pochissimi giorni se usata per depurare e disintossicare prima di intraprendere la dieta tisanoreica vera e propria permettendo al nostro corpo di abituarsi a tale processo dietetico. Solitamente le diete ipoglucidiche (tisanoreica compresa) hanno un alto apporto di proteine e carboidrati, eccezione fatta per quella ideata da Mech che ha un evidente diminuzione di carboidrati e non supera mai la dose giornaliera consigliata di questi ultimi. In definitiva si può dire che la dieta ideata da Gianluca Mech è quindi una dieta fito-chetogenica che viene accompagnata da estratti erboristici specifici per interagire al meglio con il nostro organismo.

Le tre fasi per una corretta dieta tisanoreica

 

Fase 1: fase intensiva

La prima fase della dieta è quella che va ad attivare la chetosi* nell’organismo. Avrà una durata che varia da una a tre settimane sempre in base ai chili da perdere, così, se per esempio si ha in programma di perdere da 1 a 4 kg si consiglia di seguire la dieta per una settimana, tre settimane per per perdere dai 5 ai 7 kg e tre settimane se i kg saranno 8.  Con la prima fase, ovvero quella intensiva, si andranno ad eliminare i carboidrati ed i grassi mentre si potrà fare uso a volontà di verdure e si potranno consumare le proteine una sola volta al giorno, più le quattro pietanze tisanoreiche che sono nient’altro che le porzioni alimentari tisanoreiche consigliate, composte dai decotti di erbe e da integratori alimentari proteici.

 

Fase 2: fase stabilizzante

La seconda fase andrà ad aiutare l’organismo ad uscire dalla chetosi e a prepararlo ad un percorso alimentare corretto ed equilibrato. La durata di questa fase varia da una a due settimane, con essa si reintegrano i carboidrati con basso indice glicemico, le pietanze tisanoreiche verranno invece limitate a due dosi al giorno anzichè quattro. Da evitare invece i carboidrati ad alto i.g (indice glicemico).

 

 

Fase 3: fase mantenitiva

Seguendo correttamente la fasi uno e due e quindi raggiunto l’obbiettivo, ovvero quello di perdere peso, sarà bene passare alla fase tre che è poi il mantenimento del peso che si fa attraverso un accurato ed attento conteggio calorico per quanto riguarda il giusto apporto giornaliero, per non rischiare di riprendere i kg persi o peggiore delle ipotesi prenderne il doppio, ragion per cui il mantenimento dovrà essere supportato comunque da alcuni estratti tisanoreici che vanno ad influire sull’organismo depurando ed aiutano a placare il senso di fame magari eccessivo.

 

 

Dieta tisanoreica: Vantaggi e svantaggi

 

I vantaggi sono sicuramente relativi alla perdita di peso rapida ed efficace oltre ad una disintossicazione e purificazione dalle scorie presenti nel nostro organismo.

Un eventuale svantaggio in cui si può incorrere potrebbe essere quello di avvertire mal di testa, nervosismo e spossatezza, tutto ciò dovuto al poco o assente apporto di carboidrati ed è quindi facile che si verifichino questi sintomi. Inoltre c’è anche da dire che la dieta tisanoreica è abbastanza cara in quanto è previsto l’acquisto di integratori  e pietanze tisanoreiche.

La dieta tisanoreica va seguita sotto costante controllo medico o meglio ancora, affidarsi ad un esperto in tisanoreica è la scelta più giusta e sicura. In più per acquistare tutti i prodotti tisanoreici si dovrà disporre di un idoneo e apposito certificato. Sconsigliatissima inoltre per chi soffre di patologie quali il diabete, malattie renali ed epatiche. Effettuare tutti i controlli medici vi darà indicazioni maggiori prima di intraprendere questo percorso.

*Chetosi: La chetosi meglio conosciuta come (acetonemia) è un alterazione del metabolismo per via degli acidi grassi. La chetosi che sia esse fisiologica o alimentare può fare la sua comparsa durante un digiunare che si protrae per 2-3 giorni o durante il mancato apporto e assunzione di carboidrati. E’ quasi sempre riscontrabile nei diabetici.

 

 

Parole chiave collegate:
·
Categorie del Post:
Prodotti Dietetici · Tisane